Nello stesso cantiere, altri due lavoratori rimasero folgorati lo scorso anno

Grave infortunio sul lavoro, questa mattina, intorno alle 8 nella zona industriale di Faenza, all’angolo tra Via Boaria e Via Convertire, nel cantiere dove si sta costruendo l’ampliamento della Scuderia di Formula 1 della Toro Rosso. Due operai un 40enne ed un 53enne, che stavano lavorando, sono rimasti feriti. I due si trovavano al secondo piano quando, per cause in corso di accertamento da parte del personale della Medicina del Lavoro dell’Ausl, il pavimento è letteralmente crollato sotto i loro piedi. I due malcapitati sono precipitati al primo piano, dopo un volo di circa 4 metri. Scattato l’allarme, sul posto sono arrivate due ambulanze del 118 dalla postazione di via Emilia Ponente di Faenza, l’auto con il medico del Pronto Soccorso dell’ospedale di Faenza, l’elicottero dall’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna, i Vigili del Fuoco di Faenza e l’autogrù dal comando provinciale di Ravenna, gli agenti del commissariato di Polizia di Faenza e il personale della medicina sul lavoro dell’Ausl di Ravenna. A loro saranno affidate le indagini per accertare le cause del grave infortunio nel cantiere dove lo scorso anno altri due operai rimasero folgorati dopo aver toccato con alcuni elementi metallici i fili della media tensione da 15mila volts che attraversavano l’area. Il 40enne è stato ricoverato con un codice di media gravità all’ospedale di Faenza: per lui, 15 i giorni di prognosi; il 53enne, ritenuto il più grave, è stato trasportato con un codice di massima gravità, con l’elicottero di Ravenna, al Trauma Center di Cesena; per lui, che ha riportato alcune gravi fratture agli arti inferiori, sono 30 i giorni di prognosi.