Il giovane era stato notato mentre attendeva qualcuno in auto, in via Capodistria

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna, nella serata di sabato 10 gennaio  hanno tratto in arresto uno spacciatore di cocaina al termine di un mirato servizio antidroga. Due sere fa, un giovane è stato visto in atteggiamento di palese attesa, come di chi aspetta qualcuno per concludere affari illeciti: questa considerazione ha portato una pattuglia della Stazione Carabinieri di Via Alberoni a tenere d’occhio i movimenti del conducente di una macchina in via Capodistria. La lucida osservazione dei Carabinieri, unitamente alla vista del viavai di soggetti già noti ai militari per i precedenti specifici, ha portato gli uomini dell’Arma ad effettuare un controllo sull’uomo a bordo dell’autovettura.

 

Così è stato sorpreso un cittadino albanese di 26 anni, disoccupato, ma regolare con i documenti in Italia, residente a Punta Marina Terme; l’esitazione e la riluttanza a fornire spiegazioni sulla sua presenza in quel posto ha dato le conferme sperate ai Carabinieri che hanno così proceduto ad una perquisizione che ha permesso di rinvenire quasi 22 gr di cocaina ben occultata nella tasca interna del proprio giubbotto. Il valore della droga, che viene ceduta tra gli 80 ed i 100 euro al grammo, insieme al ritrovamento di due telefoni cellulari utilizzati per contattare i clienti, hanno parlato per l’uomo raccontando di una vera e propria attività di spaccio al dettaglio. Così si è proceduto al controllo anche della sua abitazione dove sono stati prelevati e sottoposti al vincolo del sequestro un rotolo di cellophane, usato per preparare le dosi singole da cedere ed una bilancia elettronica da cucina anch’essa utile al confezionamento della droga.

 

L’uomo è stato dunque dichiarato in arresto dalla pattuglia della Stazione Carabinieri di Via Alberoni e dopo le formalità di rito, posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria: lo spacciatore sarà condotto nelle aule del Palazzo di Giustizia per celebrare il rito direttissimo nella giornata di lunedì 12 gennaio.