Il saluto del sindaco Daniele Meluzzi e i festeggiamenti della Comunità

Un’altra super centenaria festeggiata a Castel Bolognese. Nei giorni scorsi il sindaco Daniele Meluzzi accompagnato dall’assessore Ester Ricci Maccarini e dal parroco don marco Bassi hanno portato i saluti e gli auguri della comunità alla super nonna Domenica Negrini. Nata a Lugo il 21 febbraio 1914, Domenica si doveva chiamare Anna, ma il babbo quando si rivolse all’anagrafe si era dimenticato il nome accordandosi di conseguenza con l’impiegato comunale su Domenica.

Trasferitasi a Castel Bolognese in tenera età, lì è cresciuta. Non si è mai sposata. Domenica è una memoria storica per Castel Bolognese. Conosciuta da tutti in particolare perché per un lungo periodo ha avuto in gestione una baracchina di dolciumi e merendine posizionata davanti alle scuole. A Castel Bolognese ha vissuto le guerre, la prima in tenera età, mentre della seconda ricorda ancora tutto. In particolare “i mesi vissuti in cantina dove ho conosciuto polacchi, tedeschi”. Da persona saggia così racconta di quelle esperienze: “tra tutti i soldati come sempre c’erano i buoni e i meno buoni ma tutti erano ragazzi, inviati a combattere una guerra, ma carichi di paura, di affetti lontani e di solitudine”.

Oggi Domenica ha ancora buona memoria ma a seguito di una caduta si trova in sedia a rotelle ed è ricoverata al Presidio socio sanitario di Castel Bolognese. Una degenza che non le ha fatto perdere lo spirito battagliero e allegro che l’ha sempre contraddistinta.