Sei persone sanzionate dai carabinieri di Brisighella

Nel week-end appena trascorso, i carabinieri di Faenza hanno messo in campo una vera e propria “task force” in tutto il comprensorio faentino per contrastare i furti nelle abitazioni e per assicurare la sicurezza stradale. I militari hanno controllato 96 persone di cui 40 stranieri ed oltre 85 veicoli.

 

A Brisighella, nel pomeriggio di sabato, i carabinieri hanno sanzionato per “ubriachezza” sei persone che dopo aver festeggiato a pranzo il compleanno di uno di loro, hanno cominciato a girare per le vie del centro storico, tutti evidentemente “alticci”. Un 36enne di Castel Bolognese si è allontanato dal resto della comitiva ed è stato trovato dai carabinieri mentre camminava pericolosamente lungo i binari della tratta ferroviaria Firenze-Faenza in stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcool. E’stato immediatamente fermato dai militari dell’arma che lo hanno fatto allontanare dai binari, quindi oltre alla sanzione amministrativa per ubriachezza gli è stata contestata anche quella per “accesso abusivo alla linea ferroviaria” pari a circa 260 euro.

L’elevato “tasso alcolico” è costato caro a 4 automobilisti che sono stati denunciati per “guida in stato di ebbrezza” oltre al ritiro della patente di guida e la sottrazione dei punti: si tratta di un 51enne di Casola Valsenio, un 32enne di Lugo ed un 49enne di Faenza alla guida delle rispettive autovetture con tasso alcolemico pari a circa il doppio rispetto al limite consentito dalla legge. La notte fra sabato e domenica invece è stata denunciata una 44 faentina che si trovava alla guida della sua auto con un tasso alcolemico di tre volte superiore al limite di legge

A Faenza, due extracomunitari originari del Marocco, entrambi senza fissa dimora, sono stati denunciati dai carabinieri del nucleo radiomobile per “soggiorno illegale”in quanto privi di permesso di soggiorno, invece un pregiudicato 24enne di etnia rom residente a Torino, è stato sorpreso alla guida dell’auto della sua compagna senza aver mai conseguito la patente di guida. Al 24enne è stata contestata l’ipotesi aggravata che gli è costata la denuncia penale per “guida senza patente” in quanto gli accertamenti su di lui hanno dimostrato che già era colpito da una misura di prevenzione emessa nei suoi confronti per mettere un “freno” alla sua indole delinquenziale.