La “cavadura” si prospetta di ottima qualità ma minore quantità

Al via lunedì 20 agosto alla raccolta del Sale Dolce di Cervia. La “cavadura” 2018 si prospetta di ottima qualità e minor quantità rispetto all’annata precedente.

A differenza della stagione salifera 2017, come spiega la Società Parco della Salina, le condizioni meteo di quest’anno, con maggior pioggia e umidità, ha reso diverse le condizioni di raccolta, con una stratificazione minore in termini di centimetri, ma ottima per quanto riguarda la qualità del prodotto. 

La raccolta durerà circa tre settimane e da lunedì 20 agosto in aia si formeranno i cumuli di sale dell’annata 2018. Una volta depositato e lasciato essiccare al sole, il sale “nuovo”, dopo essere stato lavato con acqua ad alto grado salino, verrà quindi impacchettato e immesso nel mercato, italiano ed estero, presumibilmente entro la fine dell’anno.

“Seguo personalmente, assieme ai tecnici della Salina ogni fase della lavorazione fino alla raccolta – spiega Giuseppe Pomicetti, Presidente del Parco della Salina di Cervia -.  L’esperienza maturata in questi anni, assieme alle condizioni meteo e ai consigli di chi ci ha preceduto ci consento di anno in anno di migliorare sempre di più questo momento. La cavadura è naturalmente il momento più importante dell’anno salifero, senza dimenticare però che lavoriamo 365 giorni all’anno perché la qualità del nostro sale sia sempre elevatissima e perché si mantenga inalterato l’ecosistema ambientale. Dico spesso per battuta che fare il sale è quasi un incidente di percorso, nel senso che lo scopo principale per il quale esiste la Società che mi onoro di presiedere è quello di mantenere inalterato l’equilibrio ambientale. Per riuscirci occorre naturalmente mandare in produzione i bacini salanti e ad ogni stagione salifera il nostro Sale Dolce migliora. Avremo meno sale quest’anno, è piovuto un po’ troppo per noi, soprattutto nei mesi di maggior evaporazione, giugno e luglio, ma sulla qualità posso garantire come sempre. Sarano impegnate nella cavadura 2018 circa 20 persone”. 

Gli amanti del Sale Dolce di Cervia trovano attualmente in commercio i tre Sali della Salina di Cervia, quello Grosso, nelle confezioni da 300 grammi e chilo, quello medio fino, nelle confezioni di colore bordeaux e quello della Riserva Camillone, nei pacchi arancioni della raccolta 2017. 

Già da lunedì 20 agosto sarà possibile per i turisti e i cittadini visitare anche la parte produttiva della salina, con le visite guidate che verranno organizzate dal Centro Visite della Salina. Per prenotare le escursioni è possibile chiamare il numero: 0544 973040.