Ora si indaga anche su una piccola ferita dietro all’orecchio

Sopralluogo dei Ris

Come riportato dall’Ansa, è stato effettuato un sopralluogo dei Ris dei carabinieri nella casa di Castiglione di Cervia dove, nella notte tra sabato e domenica, è stato trovato il corpo senza vita di Rocco Desiante in un lago di sangue.

Il sopralluogo serve ad isolare sangue e reperti biologici per chiarire la dinamica del delitto e individuare chi fosse presente al momento dell’accaduto.

Il padrone di casa si era allarmato non vedendo Rocco da qualche giorno e, grazie alla sua segnalazione, i Vigili del Fuoco dopo aver forzato la porta, hanno trovato il corpo senza vita del pizzaiolo quarantatreenne.

La causa del decesso ancora non è nota.

Sembrerebbe che Desiante, come spiega l’Ansa, sia stato colpito con numerosi calci e pugni, ma ora si indaga anche su una piccola ferita posizionata dietro a un orecchio.

Proseguono intanto le indagini, coordinate dalla Procura, esaminando nei minimi dettagli la vita del 43enne alla ricerca di eventuali liti o contrasti dell’ultimo periodo, le Forze dell’Ordine sono alla ricerca di qualunque indizio che possa far luce sull’accaduto.

Nel pomeriggio di oggi, 9 ottobre, l’autopsia.

 

Articoli precedenti:

https://www.ravenna24ore.it/news/ravenna/0083013-trovato-morto-un-lago-sangue-omicidio-castiglione-cervia

https://www.ravenna24ore.it/news/cervia/0083018-omicidio-castiglione-dichiarazione-del-sindaco-coffari