Premiati i grandi della professione: Michele Brambilla, Bianca Berlinguer, Alessandro Sallusti e Monika Maier-Albang

I premiati 2019

Come sempre il Premio internazionale al giornalismo “Antonio Batani” ha saputo unire glamour e cultura. Sono questi gli ingredienti del successo del Premio, che quest’anno è andato , come sempre, a grandi professioni del giornalismo. Si tratta di Michele Brambilla, direttore di Quotidiano Nazionale, Bianca Berlinguer, già direttore del TG3 e conduttrice della fortunata trasmissione Rai Carta Bianca, Alessandro Sallusti, direttore de Il Giornale, Monika Maier-Albang, redattrice del quotidiano Süddeutsche Zeitung, uno dei giornali più diffusi in Germania. Nella sezione imprenditori il premio “Antonio Batani” 2019 è stato assegnato invece a Stefano Domenicali, amministratore delegato Lamborghini.

Continua la collaborazione virtuosa

Nel corso della serata di gala sono stati raccolti fondi a sostegno delle attività di ricerca e cura dell’Istituto Oncologico Romagnolo (IOR). Prosegue in questo modo la collaborazione fra il gruppo BSH, guidato da Paola Batani e lo IOR, organizzazione no-profit attiva sul territorio dal 1979 al servizio della ricerca scientifica oncologica e dei servizi gratuiti d’assistenza ai pazienti. Dopo il premio ritirato dal professor Dino Amadori, Presidente dello IOR, durante la scorsa edizione, quest’anno sullo stesso palco dell’Hotel Palace è salito il professor Giovanni Martinelli, che ha preso il testimone da Amadori alla guida della direzione scientifica dell’Istituto Tumori della Romagna (IRST). Martinelli ha illustrato la collaborazione virtuosa che lega la struttura di Meldola allo IOR. Un applauso è stato tributato al Cavalier Marino Golinelli. L’imprenditore e uomo che alla ricerca ha dedicato la propria vita era presente in sala.

La sfilata-evento

Protagonista della serata, oltre alle firme del giornalismo e al premio “Antonio Batani”, è poi stata la sfilata-evento curata da Bartorelli Gioiellerie, per presentare le collezioni di alta gioielleria Bartorelli Rare & Unique e di orologeria Bulgari.

Il premio

Il Premio è nato da un’idea di Antonio Batani, fondatore e patron della Batani Select Hotels e di Vanni Dolcini, decano dei comunicatori turistici, con la collaborazione di Mario Baldassari.

Sono partner del Premio APT Turismo Emilia Romagna, BPER Banca, More Life Energy, Bartorelli Gioiellerie con Bulgari, Confcommercio Ravenna. Sono media partner: Cairo Editore, Grazia, il gruppo Riffeser Monti, con Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, la Nazione, il Giorno, il Telegrafo, Mimesi, Teleromagna, l’Associazione italo-tedesca. Sono inoltre sponsor del Premio: Orogel, Parmigiano Reggiano, Franciacorta Monogram, Martini, Mar Battistini, Celli e il Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena, Loison.