Nei guai un 19enne

Furto aggravato

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia Milano – Marittima, nel corso di servizio perlustrativo per il controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza per il reato di “furto aggravato” un 19enne operaio modenese.

Alle ore 4 circa, gli uomini della “gazzella” nel transitare a Cervia, in via caduti per la libertà, hanno sorpreso il ragazzo in atteggiamento sospetto con in mano un computer portatile di cui non sapeva giustificare il possesso. I conseguenti accertamenti hanno consentito di stabilire che lo aveva appena rubato da un’auto parcheggiata nel cortile di un condominio poco distante.

Le conseguenze per il ragazzo

Il giovane, trascorsa la notte in camera di sicurezza, è comparso innanzi al giudice ravennate che ha convalidato l’arresto, condannandolo ad 1 anno e 4 mesi di reclusione e al pagamento di 550 € di multa. Per lui è scattata anche la richiesta del foglio di via dal Comune di Cervia.