Paura nel sottopasso di via Fusconi, ma la situazione è via via tornata alla normalità

Il maltempo continua a imperversare nel ravennate. Dopo la tromba d’aria che ha colpito Milano Marittima lo scorso mercoledì, questa volta è emergenza a Cervia, dove un violento temporale ha mandato in tilt la città, investita dall’acqua alta. Dalle 13.45 sono stati chiusi al traffico il sottopasso di via Fusconi e diverse strade: Viale dei Mille, Viale Roma, Via Nazario Sauro dal Lungomare al ponte mobile, Via Bertoni, Rotonda I Maggio.

Il Comune tramite Facebook invita a evitare Piazza XXV Aprile e utilizzare come percorsi alternativi Via Villafranca e Via Palermo. Segnalate criticità anche in Circ.ne Sacchetti e Piazzale della Resistenza, oltre che in via Cimarosa (lato mare), dove è crollato un grosso pino, ostruendo completamente la strada. La Protezione Civile è in azione e sta portando sacchi di sabbia ad alcune attività lungo il porto canale, una delle zone più critiche. Al lavoro anche i Vigili del Fuoco e i tecnici del Comune.

L’appello

Sempre tramite Facebook il Comune invita prestare la massima attenzione alla guida e evitare di spostarsi se non è necessario, perché sulle strade possono essere presenti oggetti galleggianti oppure ostacoli. Attenzione anche ai sottopassi, ai locali seminterrati, scantinati e cantine. È consigliato spostare eventuali oggetti di valore ai piani superiori, facendo attenzione ad apparecchi e impianti di energia elettrica e gas: se necessario, anche in via precauzionale, si prega di chiuderli.

Per favore non intasare le linee telefoniche, chiamare solo per emergenze la Polizia Locale 0544979251 oppure i Vigili del Fuoco al 115.

Il ritorno alla normalità

Nel pomeriggio la situazione è in via di miglioramento, poco dopo le 16 sono state riaperte quasi tutte le strade, mentre nel tardo pomeriggio anche nel sottopasso di via Fusconi, in via Cimarosa e via Vulcano, dove sono stati rimossi gli alberi caduti, la situazione è tornata alla normalità.