La presenza degli animali è stata segnalata da diversi utenti dell’Area di Servizio Santerno

La Polizia di Stato ha denunciato una 41enne di nazionalità tedesca per il reato di detenzione di animali vivi in condizioni incompatibili con la loro natura. Nelle prime ore della mattinata di ieri, domenica 1 settembre, un equipaggio del Distaccamento Polizia Stradale di Faenza è intervenuto presso l’Area di Servizio Santerno, nel territorio del comune di Solarolo, dietro indicazione di diversi utenti che hanno segnalato al Centro Operativo della Polizia Stradale di Bologna la presenza, presso quell’area di sosta, di un veicolo Alfa Romeo “Stelvio” con a bordo un anomalo numero di cuccioli.

Giunta immediatamente sul posto la pattuglia ha individuato l’autovettura segnalata, Alfa Romeo Stelvio con targa tedesca, a bordo della quale i poliziotti hanno rinvenuto 11 cuccioli di razza meticcia che erano custoditi in due trasportini in plastica di misure ridotte all’intero del bagagliaio del veicolo. Il successivo intervento del veterinario reperibile ha permesso di constatare le critiche condizioni dei cuccioli, tutti di circa 70/90 giorni di vita, che si presentavano denutriti, privi di qualsiasi documentazione veterinaria e del prescritto microchip.

Per questo i poliziotti hanno proceduto al sequestro dei cuccioli, cinque femmine e sei maschi, che sono stati affidati alle cure della ONLUS Amici degli Animali, mentre la proprietaria, una 41enne di nazionalità tedesca, è stata condotta negli uffici del Distaccamento Polizia Stradale di Faenza dove è stata denunciata, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Ravenna per il reato di detenzione di animali vivi in condizioni incompatibili con la loro natura.