In casa altra droga, 9.200 euro e materiale per lo spaccio

Contrasto allo spaccio

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ravenna hanno arrestato a Cervia un cinquantacinquenne albanese, colto a spacciare cocaina nei pressi della pineta di Tagliata di Cervia.

I Finanzieri cervesi, a seguito di alcune segnalazioni pervenute dai cittadini residenti nella zona, da tempo avevano intensificato l’azione di controllo finalizzata al contrasto dei traffici illeciti nell’area pinetale.

In tale contesto, gli uomini delle Fiamme Gialle hanno concentrato l’attenzione sui movimenti di un cittadino albanese residente in Italia da oltre vent’anni ed impiegato nel periodo estivo come aiuto cuoco presso strutture alberghiere del comprensorio cervese.

Nei giorni scorsi i militari della Tenenza di Cervia, dopo aver riscontrato la cessione di una dose di cocaina in favore di un individuo che aveva fugacemente incontrato l’uomo, sono intervenuti bloccando lo spacciatore che, messo alle strette dai Finanzieri, confermava di detenere altra sostanza stupefacente presso la propria abitazione.

Perquisizione domiciliare

Nel corso della conseguente perquisizione domiciliare, eseguita con l’ausilio dell’unità cinofila antidroga delle Fiamme Gialle di Ravenna, venivano rinvenuti all’interno di un armadio, ulteriori 25 grammi di cocaina suddivisi in dosi. Nel prosieguo dell’attività di ricerca i militari rinvenivano anche materiale per il confezionamento della droga, una bilancia di precisone nonché una somma di denaro contante di 9.200 euro, posta sotto sequestro poiché ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Al termine delle operazioni l’uomo veniva arrestato e condotto presso la casa circondariale di Ravenna, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che convalidava l’arresto operato dalle Fiamme Gialle di Cervia.