Scoperta durante un incidente stradale

Nei giorni scorsi la Polizia Locale di Cervia è stata chiamata a intervenire per un incidente stradale senza feriti tra un’auto e una bicicletta, che si è poi rivelato alquanto singolare.

Infatti, durante i rilievi tecnici di rito, gli Agenti hanno proceduto al controllo dei documenti dei soggetti coinvolti e qui hanno scoperto non poche “sorprese”.

In particolare hanno accertato che la conducente dell’auto, una donna di 46 anni di origini polacche ma residente sul territorio cervese dal 2007, stava circolando con una patente di guida polacca non valida da più di 10 anni.

I titolari di una patente di guida rilasciata da uno Stato dell’Unione Europea, una volta acquisita la residenza in Italia, hanno l’obbligo di convertire il documento con regolare patente italiana: operazione che la donna non aveva mai fatto.

Per lei è scattata la sanzione prevista dal Codice della Strada e la patente di guida è stata ritirata.

Ma quanto accertato dagli Agenti non è finito. L’altro soggetto coinvolto nell’incidente, alla guida della bicicletta, infatti è risultato essere un trentenne di origine bengalese, anch’egli residente a Cervia, ma non in regola con la posizione di soggiorno sul territorio italiano. Per lui è scattato l’obbligo di presentarsi in Questura per regolarizzare la posizione ai sensi dell’art. 15 del T.U.L.P.S.