Anche se con modalità diverse dal solito

La Festa di San Michele si svolgerà regolarmente a fine settembre, anche se con modalità diverse dal solito. Dedicata al patrono di Bagnacavallo, che si celebra il 29 settembre, la festa avrà per tema Il viaggio interiore, seconda tappa di un percorso tematico triennale iniziato nel 2019 con il viaggio geografico e di scoperta.

“Sarà una festa della città e per la città, che terrà conto del difficile momento che tutti stiamo vivendo. Siamo già al lavoro con il nostro staff sui contenuti e sul valore culturale della nostra proposta che è da sempre il tratto distintivo della festa – spiega l’assessore alla Cultura Monica Poletti. – In questo momento non ci sono le condizioni per pensare a una Festa di San Michele come gli altri anni, ma l’intenzione dell’Amministrazione comunale è quella di partire dai nostri luoghi della cultura per includere poi, seguendo le indicazioni del governo, la maggior parte possibile delle iniziative per le quali la nostra festa è amata e conosciuta.

Siamo ancora a una fase embrionale della proposta – conclude l’assessore Poletti – che prenderà corpo nei prossimi mesi. Sarà un’occasione preziosa per tornare a vivere il nostro centro storico, nel pieno rispetto delle norme di distanziamento sociale e in sinergia con le attività di Bagnacavallo”.