La Polizia Locale dell’URF ha anche sequestrato un furgone ‘fantasma’

Con il passaggio alla fase 2, gli agenti della Polizia Locale dell’Unione della Romagna Faentina hanno intensificato i controlli di polizia stradale sulle principali arterie stradali dell’ Unione, anche in virtù dell’incremento del traffico a seguito della ripartenza varata dal Governo.

Durante tale attività sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ravenna due automobilisti sorpresi alla guida con un tasso alcolemico oltre a 1 g/l. Entrambi sono stati fermati dalle pattuglie mentre circolavano contromano, con gravissimo pericolo per gli altri utenti della strada. Agli stessi, oltre la denuncia, è stata naturalmente ritirata immediatamente anche la patente di guida.

È stato anche ritracciato, parcheggiato in centro a Faenza, un furgone Fiat Scudo ‘fantasma’ che risultava segnalato per essere passato svariate volte presso le porte telepass dei caselli autostradali senza mai corrispondere il dovuto importo. Il furgone, che risultava anche sprovvisto della prescritta copertura assicurativa, è stato immediatamente rimosso e sequestrato dai vigili manfredi. Il veicolo è risultato poi essere nella disponibilità di una famiglia di origine slava, residente ormai da molto tempo nel faentino.

La Polizia Locale proseguirà anche nei prossimi giorni l’ulteriore intensificazione dei controlli di polizia stradale sulle principali arterie della unione faentina oltre a continuare a garantire le verifiche sul rispetto del DCPM in tutte le 6 città dell’Unione.