Il materiale sequestrato dai Carabinieri

I due erano anche destinatari di un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Ravenna

I Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima hanno denunciato due fratelli romagnoli, di 31 e 37 anni, per ricettazione, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

Gli indagati, nel pomeriggio dello scorso giovedì, sono stati controllati dai carabinieri di Savio a bordo della propria autovettura. Il personale dell’Arma, insospettito dal comportamento, ha sottoposto a perquisizione gli occupanti rinvenendo, all’interno del veicolo, 8 orologi contraffatti di una nota marca. Tutta la refurtiva è stata sottoposta a sequestro.

Condotti in caserma per ulteriori accertamenti è emerso che, gli stessi, erano destinatari di un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Ravenna. Al termine delle formalità di rito nei confronti dei due fratelli è scattato il deferimento all’autorità giudiziaria per la violazione dell’art.76 del codice antimafia.