Aggiudicatario Pagina il medesimo studio che ha gestito la campagna social del comune durante il lockdown

A seguire alcuni stralci della delibera:

“Nel quadro dell’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia causata dal Coronavirus, in prossimità dell’avvio della Fase 2, ovvero di una parziale riapertura delle attività produttive, disciplinata dal DPCM del 26 aprile 2020, si è fatta, progressivamente, strada l’idea che i servizi educativi per la prima infanzia siano altrettanto cruciali, quanto le attività produttive, per la ripresa del paese.”

“Con deliberazione di giunta del 19 maggio 2020 n. 196 è stato approvato il Progetto di comunità Oasi 31- spazi e contesti educativi per i minori da 3 a 13 anni per giocare ai tempi del Covid 19 – da qui in poi “progetto Oasi 31” – grazie al quale l’Amministrazione intende rimettere al centro degli impegni della locale comunità educante i diritti dei bambini e ragazzi a dedicarsi al gioco, ad attività ricreative e a partecipare liberamente alla vita culturale e artistica della propria comunità;”

“Una delle azioni che si è deciso di mettere in campo consiste nella realizzazione di un “portale infanzia per i servizi estivi” ovvero un mini sito per condividere informazioni, materiali, sperimentazioni rivolto innanzitutto alle famiglie e a soggetti interessati, come ad es. gestori, operatori e operatrici, volontari, educatori, ecc. al quale si acceda dal sito internet del Comune di Ravenna.”

“Dato atto che la tipologia di servizio/fornitura è acquisibile ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. a) del D.Lgs 50/2016 tramite acquisizione diretta in quanto di importo inferiore ad € 40.000,00 e ritenuto opportuno procedere mediante una procedura telematica di acquisto, tramite “trattativa diretta” nell’ambito del Mercato Elettronico della P.A. (MEPA), visto che al momento di adozione del presente atto il servizio oggetto della presente determinazione risulta disponibile sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione – Consip, nell’ambito del settore merceologico dei “SERVIZI / Servizi SERVIZI DI INFORMAZIONE, COMUNICAZIONE E MARKETING in cui è attiva l’impresa Pagina srl, p.iva 02203640392, con sede legale in Ravenna”

“Visti: l’art. 36 commi 1 2 lett a) del D.Lgs 50/2016, la Delibera dell’ANAC n. 1097 del 26 ottobre 2016 (Linee Guida n. 4) e ss.mm.ii., recante “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici”, in base al quale il rispetto del principio di rotazione degli affidamenti e degli inviti fa sì che l’affidamento o il reinvito al contraente uscente abbiano carattere eccezionale e richiedano un onere motivazionale più stringente;

Ravvisata pertanto l’esigenza di dare pieno avvio in tempi celeri al progetto Oasi 31 e affidare il servizio in argomento, alla ditta Pagina srl, nota per precedenti forniture svolte con regolarità, nel rispetto degli accordi contrattuali e con piena soddisfazione dei risultati, avendo la stessa esperienza sia nel campo della comunicazione che in quello della gestione del sito web”

https://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Attivitadocumentazione/ContrattiPubblici/LineeGuida/_lineeGuida4

“Viene affidato, il servizio di Progettazione, realizzazione, implementazione del sito e relativa comunicazione del progetto OASI 31, alla ditta Pagina srl, con sede legale in Ravenna, viale della Lirica 61 P.I. 02203640392, per il corrispettivo di € 15.000,00 a cui sono da aggiungere € 3.300,00 per IVA al 22%, per un totale complessivo di € 18.300,00.”

RH