I quattro giovani sono stati beccati con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza dopo l’intervento dei Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima hanno tratto in arresto due ragazzi di vent’anni e denunciato, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Bologna, altri due diciasettenni per furto aggravato in concorso.

Durante la notte, una pattuglia della Stazione Carabinieri di Milano Marittima, su segnalazione, è intervenuta nella zona della movida controllando 4 ragazzi in possesso di numerose bottiglie di alcolici, del valore di qualche centinaio di euro.

Avviate immediatamente le indagini per risalire a quella che sembrava a tutti gli effetti la refurtiva di un bottino operato ai danni di uno dei locali di intrattenimento presenti all’interno dell’oasi, grazie anche all’ausilio delle telecamere, è emerso come i quattro, poco prima, si fossero introdotti all’interno di un’attività asportando varie bevande e alcolici di pregio.

Gli indagati minorenni sono stati deferiti all’autorità giudiziaria e affidati ai rispettivi genitori, esercenti la patria potestà.

Per i maggiorenni, un ragazzo del posto e uno residente nel modenese, sono scattate le manette. Gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri sino all’udienza di convalida, avvenuta nella giornata odierna, a seguito della quale il giudice ravennate ha disposto l’immediata liberazione per la persona incensurata e l’obbligo di firma per l’altro ragazzo gravato da alcuni pregiudizi di polizia.