La Polizia di Stato ha arrestato un cittadino albanese di 25 anni per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale.

Verso le ore 1.45 del 25 giugno, una Volante del Commissariato P.S. di Faenza ha proceduto al controllo di un’auto con una persona a bordo, che si trovava parcheggiata nei pressi di un capannone della zona industriale in Via Ettore Majorana.

L’uomo, che si trovava in un evidente stato di ebrezza alcolica, alla richiesta dei poliziotti di esibire un documento di identificazione andava in escandescenza proferendo frasi oltraggiose e cercando inutilmente di colpire uno degli agenti con una testata, che veniva prontamente schivata.

L’esagitato è stato fatto salire sulla Volante e anche durante il tragitto per il Commissariato continuava a sferrare calci e pugni all’abitacolo dell’auto.

L’aggressore è stato quindi identificato per il 25enne cittadino albanese, in regola con le norme sul soggiorno, risultato gravato da un pregiudizio per l’inosservanza delle norme sull’immigrazione e da qualche violazione amministrativa inerente l’uso degli stupefacenti e l’ubriachezza.

Pertanto, il 25enne è stato arrestato per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. All’udienza, che si è svolta nella mattinata di ieri, il Tribunale di Ravenna ha convalidato l’arresto e il giovane è stato rimesso in libertà in attesa del processo.