La polizia locale al Localito Clandestino
POLIZIA LOCALE. Chiuso il Localito clandestino a Marina di Ravenna

Sospesa l’attività del “Localito Clandestino”.

La Polizia Locale, durante la notte fra sabato 4 e domenica 5 luglio, ha ispezionato 4 locali delle località Marina di Ravenna e Punta Marina.

Quattro pattuglie (Ufficio di Polizia Commerciale e Tutela del Consumatore, Ufficio Periferia – Sezione Mare e Sezione Pronto Intervento) capeggiate dallo stesso Comandante del Corpo – personalmente presente per l’occasione – tra la mezzanotte e le quattro del mattino, hanno svolto accertamenti lungo l’intero tratto rivierasco per accertare, nell’interesse di tutta la popolazione, l’attuale situazione

Chiuso il Localito Clandestino

In uno degli esercizi sottoposti a controllo, il Localito Clandestino, sono state accertate numerose e gravi trasgressioni alle “Linee guida regionali per discoteche” e, in aggiunta alle sanzioni pecuniarie, per un ammontare di € 2.000,00, è stata disposta l’immediata sospensione dell’attività per 5 giorni, in attesa della fissazione, da parte della Prefettura, dell’esatto periodo di durata del provvedimento, fino a un massimo di 30 giorni.

Altri controlli

In un ristorante della riviera sono state invece accertate carenze organizzative in violazione al “Protocollo di regolamentazione degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande”, con conseguenti sanzioni e, anche in questo caso, sospensione dell’attività per 5 giorni.

In due discoteche, la gestione è risultata adeguata. Quanto, invece, ai comportamenti della clientela e, in generale, dei frequentatori notturni della località, è stata riscontrata una generale disattenzione e trascuratezza nel rispettare, nonostante i numerosi e chiari avvisi, la misura di prevenzione dell’utilizzo di protezioni delle vie respiratorie nelle occasioni (assai frequenti) in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza.