Ripristino temporaneo scavi fibra ottica (foto inviata da Ancisi)

“I lavori segnalati dal consigliere comunale sono ancora in fase provvisoria”

Riportiamo di seguito la risposta che Open Fiber rivolge al capogruppo di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, a proposito della segnalazione riguardante i ripristini degli scavi per la fibra ottica.

“Open Fiber realizza la sua rete in fibra ottica, a Ravenna come nel resto d’Italia, ricorrendo a tecniche di scavo sostenibili e dal minimo impatto come la mini-trincea. I lavori segnalati dal consigliere comunale sono ancora in fase provvisoria: alla posa dei cavi e al contestuale riempimento del taglio su strada con malta cementizia di colore rosa, seguono – trascorsi 90 giorni, come concordato con l’amministrazione municipale e i competenti uffici tecnici – la scarifica e la riasfaltatura definitiva. Numerosi ripristini definitivi sono stati già eseguiti in diverse zone della città, mentre nelle ultime settimane sono ripartite le attività di scavo rallentate dall’emergenza Covid. A tal proposito Open Fiber intende scusarsi con la popolazione ravennate per gli eventuali disagi patiti, invitando i cittadini a segnalare situazioni di potenziale rischio nella specifica sezione del sito istituzionale (openfiber.it/contattaci/). Open Fiber è operativa nella città di Ravenna con una squadra pronta a intervenire tempestivamente laddove necessario, in costante contatto con l’amministrazione comunale che già segnala all’azienda gli interventi da eseguire con sollecitudine nelle aree di competenza. È opportuno ricordare che Open Fiber sta investendo a Ravenna oltre 20 milioni di euro, fondi propri senza alcun esborso per le casse pubbliche finalizzati al cablaggio in fibra ottica di circa 58mila unità immobiliari. La rete ultraveloce interamente in fibra è già attiva e disponibile da oltre un anno in decine di migliaia di case, uffici e negozi ravennati”.