Il messaggio di Giannantonio Mingozzi e Massimo Cimatti

I repubblicani della sezione A.Saffi di San Michele piangono la scomparsa del loro iscritto, Archildo Babini, cento anni di orgoglio per l’edera, l’ultimo marinaio scampato alla tragedia di Capo Bon e poi reduce dai campi di concentramento nazisti e poi artigiano, pittore e poeta.

Lo ricordano i concittadini Giannantonio Mingozzi e Massimo Cimatti, che nel novembre scorso promossero la celebrazione di un compleanno così importante. “Il suo orgoglio, la sua passione politica ed ideale, le vicende di una vita straordinaria tradotta in un libro sono stati per noi e sempre saranno un insegnamento indelebile”, ricordano Mingozzi e Cimatti; alcuni anni fa ricevette in comune la medaglia d’onore del Municipio, testimonianza di una vita piena di sacrifici ma anche simbolo patriottico e di insegnamento civico, e la nostra bandiera sarà sempre al suo fianco, concludono i sanmichelesi, perchè è un onore poterlo sempre annoverare tra i nostri iscritti e protagonista indelebile della nostra storia patria e repubblicana.