Polizia di Stato (foto di repertorio)

Inoltre l’uomo era ai domiciliari e ha rubato della merce.

La Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà un 43enne cittadino italiano, per i reati di furto ed evasione.

Nel tardo pomeriggio di sabato 25 luglio scorso, una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ravenna è intervenuta presso il supermercato di via Bussato, per la segnalazione di un furto.

Al loro arrivo i poliziotti hanno raccolto le dichiarazioni dell’addetta alla sicurezza del predetto esercizio commerciale, la quale ha raccontato loro che poco prima, mentre si trovava all’interno della stanza ove sono installati i monitor di videosorveglianza, aveva notato un uomo aggirarsi tra le corsie, il quale dopo aver prelevato alcuni oggetti dagli scaffali, ne rompeva la confezione impossessandosi del contenuto occultandolo nelle proprie tasche.

Inoltre, prima di uscire l’uomo è stato visto dirigersi nel reparto degli alimentari, ove prelevava una vaschetta di cibi precotti, che dopo aver consumato in parte, occultava all’interno di un forno a microonde in esposizione.

La vigilante ha atteso l’uomo oltre le casse e quest’ultimo, vistosi ormai scoperto, consegnava spontaneamente alla donna tutta la merce della quale si era illecitamente impossessato.

Dagli accertamenti effettuati dai poliziotti è emerso che l’uomo, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e inerenti gli stupefacenti, si trovava sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare, con la possibilità di allontanarsi dalla propria abitazione secondo orari prestabiliti.

Pertanto, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di tentato furto aggravato ed evasione e la misura della detenzione domiciliare è stata ripristinata.