Andrea dello Russo

“Interpellato per coadiuvare l’imprenditore venditore e il cittadino acquirente a porre in essere una valida contrattazione”

Operazione edilizia in Darsena: ecco una precisazione sul ruolo del notaio Andrea Dello Russo.
“In occasione della presentazione al pubblico della iniziativa al salone dei mosaici, mercoledì 29, il notaio Andrea Dello Russo ha avuto modo di evidenziare che nessun notaio fa parte del Consorzio (peraltro ancora non formalizzato), anche perché il Consorzio è solo tra gli imprenditori che realizzano l’intervento. Il professionista, nel caso di specie, ha spiegato il dr. Dello Russo, è stato interpellato per coadiuvare l’imprenditore venditore e il cittadino acquirente a porre in essere una valida contrattazione, che possa tutelare entrambi nella buona riuscita dell’affare che pongono in essere.Anzi, la circostanza che gli imprenditori si siano rivolti preventivamente al notaio per capire come poter redigere una proposta che potesse tutelare sia l’impresa che il consumatore finale è proprio la dimostrazione sia della volontà degli imprenditori di operare in modo trasparente, anche a garanzia del cliente finale, sia della riconosciuta funzione anti processuale del notaio che, se interviene preventivamente nelle trattative, contribuisce ad evitare contenziosi. Ricordiamo che il contenzioso sulle materie di competenza notarile nei Paesi come l’Italia che adottano la figura del notaio è solo dello 0,002%. Negli USA, dove non c’è un notariato come il nostro, il contenzioso su materie post-contrattuali è del 10%, con pagamento di milioni di dollari di risarcimenti da parte delle compagnie di assicurazione.In un contesto di crisi, in cui emerge sempre più un marcato bisogno di garanzie, il notaio apporta stabilità e garanzia nella contrattazione ed è per questo che gli imprenditori, proprio per cercare di non commettere errori, hanno deciso di rivolgersi, anche preventivamente all’iniziativa, a professionisti del settore”.