Una ragazza galleggia in acqua (foto di repertorio)

Crampi, caldo, materassini e tanto altro: come comportarsi

Al via sui litorali ravennate e cervese la nuova Campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza in mare, 12 consigli ai bagnanti, semplici e di rapida lettura, soprattutto utili ai turisti per una più consapevole fruizione del nostro mare.

L’iniziativa è stata realizzata grazie alla fattiva collaborazione della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Ravenna, della Camera di Commercio di Ravenna, del Comune di Ravenna e Cervia, della Cooperativa Spiagge Ravenna, della Cooperativa Bagnini di Cervia e con il coordinamento del Tavolo delle Associazioni Imprenditoriali della provincia di Ravenna.

I 12 consigli vanno da quelli basilari, come ad esempio, evitare di allontanarsi dal tratto di mare riservato alla balneazione a lasciare trascorrere almeno tre ore dall’ultimo pasto prima di fare il bagno, a quelli più particolari come ad esempio evitare l’uso di materassini, galleggiamenti o piccoli canotti gonfiabili in presenza di vento forte oppure come comportarsi in presenza di campi.

Per la campagna di sensibilizzazione, e quindi per rendere noti a tutti i turisti questi consigli, verranno utilizzate le torrette di salvataggio dislocate sulla spiaggia ravennate e cervese (attraverso la cartellonistica), i siti e i social degli stabilimenti balneari ai quali verrà chiesto di postare la locandina realizzata, l’invio ai campeggi e alberghi della locandina in modo da esporla nelle reception, attraverso l’invio di comunicato stampa.

Di seguito i 12 consigli ai bagnanti

  • Non entrare in acqua quando è esposta la bandiera rossa
  • Lascia trascorrere almeno tre ore dall’ultimo pasto prima di fare il bagno
  • Non fare il bagno se non sei in perfette condizioni psico-fisiche, anche se sei un buon nuotatore, non sforzare il tuo fisico
  • Non fare il bagno all’interno dei corridoi di lancio
  • Dopo una lunga esposizione al sole entra in acqua gradualmente
  • Segui sempre i consigli del bagnino di salvataggio e degli esperti
  • Non allontanarti oltre il tratto di mare riservato alla balneazione
  • Evita l’uso dei materassini, galleggianti o piccoli canotti gonfiabili in presenza di vento forte
  • Evita di tuffarti dagli scogli e dalle barriere
  • In caso di crampi bisogna restare calmi, distendersi sul dorso e chiedere aiuto
  • Osserva quanto previsto dalle ordinanze per la disciplina delle attività balneari
  • Fai attenzione ai dislivelli del fondale marino.