La Polizia di Stato ha arrestato un 35enne cittadino albanese, domiciliato a Ravenna presso una comunità terapeutica, per reati contro il patrimonio e violazione del Testo Unico dell’Immigrazione.

Nella mattinata di mercoledì, agenti della Squadra Mobile della Questura di Ravenna hanno arrestato il 35enne, pregiudicato, disoccupato, già sottoposto all’obbligo di dimora in questo centro per altra causa, in esecuzione di un provvedimento di cumulo pene emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Piacenza per reati contro il patrimonio ed in materia di immigrazione clandestina commessi negli anni 2010 e 2014 a Piacenza e Roma.

Al termine delle formalità di legge l’uomo è stato associato alla locale Casa Circondariale dove dovrà scontare una pena complessiva di anni 4 e mesi 6 di reclusione.