Una pattuglia della Polizia di Stato (foto di repertorio)
Una pattuglia della Polizia di Stato (foto di repertorio)

Operazione della Polizia di Stato

La Polizia di Stato ha arrestato un 16enne cittadino marocchino residente nel forese, per il reato rapina aggravata.

Nel pomeriggio di ieri gli Agenti del Commissariato di Lugo, con la collaborazione degli Agenti della Polfer di Faenza, sono intervenuti presso la stazione ferroviaria di Lugo dove, sul treno Rimini-Bologna hanno fermato un giovane che si era reso responsabile di una rapina aggravata ai danni di un altro viaggiatore.

Quest’ultimo, subito dopo il fatto, era sceso dal treno alla stazione di Ravenna denunciando il fatto agli agenti della Polizia Ferroviaria di Ravenna.

L’immediato intervento effettuato dagli agenti del Commissariato di Lugo su segnalazione dei colleghi della Polizia Ferroviaria, ha consentito di individuare il giovane rapinatore che è stato trovato con la somma di danaro oggetto della rapina.

Il ragazzo, condotto negli uffici del Commissariato di P.S. di Lugo è stato compiutamente identificato.

Sulla scorta degli approfondimenti investigativi è risultato che il minorenne, negli anni 2018 e 2019, si era reso responsabile di analoghi comportamenti delittuosi; in ragione di ciò è stato denunciato, in stato di arresto, per il reato di rapina aggravata e condotto al Centro di Prima Accoglienza per Minorenni di Bologna.

Circa le modalità di esecuzione del reato, la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna ha delegato al Commissariato di P.S. ulteriori indagini, all’esito delle quali il 16enne è stato nuovamente denunciato per una rapina commessa l’1 agosto 2020 a bordo del treno della tratta Lugo-Ravenna ai danni di un viaggiatore.