Discoteca (foto di repertorio)

“In caso di contagi presso i locali, Regione e gestori locali saranno denunciati per epidemia colposa”

Sul caso delle discoteche aperte a Ferragosto il Codacons passa all’attacco e chiede oggi a tutti i Prefetti dell’Emilia Romagna di intervenire utilizzando i propri poteri per disporre la chiusura coatta delle discoteche presenti in regione nelle giornate del 14 e 15 agosto.

“Il Ferragosto 2020 rischia di trasformarsi in un gigantesco focolaio di coronavirus, e di certo non è possibile garantire nei locali al chiuso e in quelli in spiaggia il distanziamento e l’uso delle mascherine da parte del pubblico – spiega il Codacons – Per tale motivo e considerato che le località balneari dell’Emilia Romagna attirano in questi giorni un numero elevatissimo di giovani, chiediamo oggi ai Prefetti della regione di avvalersi dei poteri loro riconosciuti dalla legge e disporre la chiusura coatta delle discoteche al chiuso, all’aperto, e in spiaggia, nelle giornate del 14 e 15 agosto, per motivi di ordine pubblico e per tutelare la salute collettiva. Il Codacons avvisa inoltre che, se si registrerà anche un solo caso di contagio presso le discoteche a Ferragosto, l’associazione denuncerà la Regione e i gestori dei locali interessati alle Procure della Repubblica per il reato di epidemia colposa”.