La cerimonia presso l’aeroporto di Cervia

Nella mattinata di martedì 08 settembre è avvenuta, nel rispetto delle restrizioni imposte dall’emergenza COVID, una sobria e ristretta cerimonia di avvicendamento al vertice dell’83° Gruppo CSAR del 15° Stormo di Cervia.

Il Magg. Antonio B. lascia il comando dell’83° Gruppo al Magg. Lorenzo B..

Il comandante uscente ha ricordato gli ottimi risultati raggiunti dal Gruppo negli ultimi due anni augurando, al proprio successore, di raggiungere mete sempre più alte e fronteggiare tutte le sfide sempre meglio.

Da parte sua il comandante subentrante, si è detto onorato di essere al comando dell’83° CSAR ricordando che oltre all’impegno imprescindibile dell’allarme SAR nazionale, anche in condizioni meteorologiche avverse, viene, oggi, richiesto di svolgere un importante ruolo nella Difesa Aerea Nazionale e di collaborare alla lotta contro gli incendi boschivi, implementando nel contempo l’impiego dei nuovi aeromobili HH-139Bravo.

La cerimonia si è conclusa con l’intervento del comandante del 15° Stormo Col. Diego Sismondini che ha ringraziato il comandante uscente per il lavoro svolto ed ha augurato al nuovo comandante di superare nel migliore dei modi le sfide che il futuro prossimo riserverà all’83° Gruppo SAR e a tutto il 15° Stormo.

Il 15° Stormo ha il compito di recuperare gli equipaggi in difficoltà in tempo di pace (SAR – Ricerca e soccorso) ed in tempo di crisi ed in operazioni fuori dai confini nazionali (C/SAR – Combat SAR), di supporto alle Operazioni Speciali nonché di concorrere in caso di gravi calamità ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi e, di recente anche il supporto all’attività di antincendio boschivo. Il livello addestrativo degli equipaggi, le caratteristiche tecnologiche degli elicotteri in dotazione nonché l’impiego di apparecchiature e tecniche speciali, quali l’utilizzo di visori notturni, fanno spesso del 15° Stormo l’unica componente elicotteristica in grado di gestire con successo le situazioni di emergenza più complesse grazie, come ad esempio, la capacità d’impiego di giorno, di notte e in condizioni meteo marginali. Ogni volta che un elicottero del 15° Stormo si alza in volo o sta salvando una vita umana, o si sta addestrando per farlo. Dalla sua costituzione ad oggi infatti, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato oltre 7200 persone in pericolo di vita.