L’uomo, cittadino afgano, è stato fermato per un controllo nell’ambito dei quotidiani servizi di prevenzione e repressione del consumo e smercio di sostanze stupefacenti

La Polizia di Stato ha arrestato un 33enne cittadino afgano, per i reati di tentato omicidio e violenza sessuale. Nel giugno del 2018 l’uomo si rese responsabile, in Austria, dei reati di tentato omicidio e violenza sessuale. Per tali reati l’Autorità Giudiziaria austriaca, sulla scorta delle indagini svolte e degli accordi internazionali, ha emesso un Mandato d’Arresto Europeo nei confronti del 33enne.

Nella mattinata di ieri, 15 settembre, nell’ambito dei quotidiani servizi di prevenzione e repressione del consumo e smercio di sostanze stupefacenti, personale della Squadra Mobile della Questura di Ravenna ha rintracciato lo stranieri e l’ha condotto in Questura dove, dopo l’accertamento sull’identità personale mediante foto-segnalamento dattiloscopico, è stato dichiarato in arresto e condotto alla Casa Circondariale di Ravenna a disposizione della Procura Generale presso la Corte d’Appello di Bologna competente in materia di Mandato d’Arresto Europeo.