Uomo sulla seda a rotelle (foto di repertorio)

Panizza (Gruppo Misto) sollecita nuovamente un intervento con un question time.

Riportiamo di seguito l’interrogazione che Emanuele Panizza (capogruppo Gruppo Misto) rivolge al sindaco Michele de Pascale (nel suo ruolo di responsabile dell’Amministrazione del Comune) per sollecitare nuovamente un intervento di installazione di un sollevatore per disabili che vogliano usufruire della piscina comunale della città.

“Oramai quella del sollevatore per disabili è una questione che va oltre al Kafkiano. Veramente non capisco come sia possibile che al 29 di settembre 2020 siamo ancora qui a parlare di questo ausilio.

Il question time id.10095804 del 13/08/2019 citava in premessa ‘È passato più di un anno da quando è stato segnalato agli uffici competenti che la piscina comunale di Ravenna presenta notevoli carenze che non garantiscono la piena fruizione del servizio a persone diversamente abili’

La risposta dell’assessore Fagnani fu che sarebbe stato installato nei primi mesi del 2020…

L’8 giugno 2020, in considerazione del fatto che del sollevatore non c’era traccia, presentai un ulteriore question time chiedendo lumi (inutile rimarcare che una signora è stata costretta per la seconda estate consecutiva a rinunciare a fruire della piscina comunale) e la risposta dell’assessore Fagnani fu che sarebbe stato installato entro 90 giorni.

Oggi, 29 settembre 2020, trascorsi più di 100 giorni il sollevatore non è ancora stato consegnato. Solo per caso il corso disabili organizzato dall’A.S.D. Centro Sport Terapia Judo Ravenna (il cui utilizzo quest’anno è indispensabile) non è iniziato oggi, ma bensì è previsto iniziare lunedì 5 ottobre.

Tutto ciò premesso , chiedo al Sindaco

  • di spiegare in modo chiaro e comprensibile come sia possibile tutto ciò.
  • quando verrà consegnato?
  • se nel caso un disabile ne avesse necessità, possa chiamare il Sindaco, l’Assessore e il Dirigente dell’ufficio sport per farsi aiutare”.