Furgone del corriere (foto di repertorio)

I consigli per evitare di cadere nell’inganno.

E’ stata diffusa la notizia di tentativi di truffa che si stanno svolgendo ai danni di alcuni cittadini da parte di malintenzionati i quali si fingerebbero autisti di corrieri per effettuare il ritiro della merce e infine sparire con essa.

Per evitare dunque di cadere vittime di tale inganno sarà necessario essere sempre vigili e porre la massima attenzione in fase di ritiro durante la consegna della merce.

Nel caso in cui il vettore non sia il solito, si raccomanda quindi di fare particolare attenzione e tenere a mente alcuni accorgimenti per non cadere in tale inganno:

  • verificare che il mezzo addetto al ritiro abbia il regolare logo del corriere che ci si attende;
  • verificare che anche l’abbigliamento indossato dall’autista abbia i regolari loghi del corriere;
  • chiedere all’autista di esibire il tesserino identificativo di cui deve essere provvisto;
  • verificare che sia fornito del regolare palmare;
  • verificare in fase di carico se vi è presente altra merce nel mezzo;
  • al momento della firma del DDT, o del Documento Riepilogativo delle spedizioni prodotto dal sistema informatico, far apporre la targa del mezzo e il nome e cognome in stampatello del vettore;
  • in caso di chiamate da parte di autisti che chiedono informazioni sul ritiro o eventuale merce da ritirare contattare la sede di riferimento;
  • nel caso, in fase di ritiro, si rilevi qualsiasi incongruenza o dubbio, contattare l’ufficio operativo del corriere in questione per un chiarimento.