Giulianini Gigliola

Il cordoglio del sindaco Massimo Medri

Ho appreso con grande dolore della scomparsa di Gigliola Giulianini, da tutti conosciuta come Ludovica, la moglie di Gino Pilandri, il primo sindaco di Cervia del dopoguerra.

Come ho avuto occasione di dichiarare più volte, Gino è stato il mio maestro, a lui mi legava un profondo rapporto di stima a amicizia. Durante la mia prima esperienza di sindaco, Gino non ha mai mancato di farmi sentire il suo sostegno: veniva a trovarmi spesso e il confronto con lui e le sue idee mi ha costantemente arricchito e aperto orizzonti.

Ludovica è stata sempre al suo fianco. Il loro matrimonio era l’emblema dell’anima di Cervia: lei figlia di pescatori e originaria del Borgo marina, lui figlio di salinari e cultore della storia e delle tradizioni della nostra città. Ricordo Ludovica come una donna dolce, mite, che ha saputo insieme a Gino, costruire una bella e unita famiglia. Il figlio Alberto è stato un mio collaboratore per molti anni e anche a lui mi lega una profonda amicizia. Con grande affetto, quindi, esprimo tutto il mio cordoglio a lui e alla sorella Paola e ai nipoti di Gino e Ludovica, ai quali mi preme dire che l’esempio e gli insegnamenti dei loro nonni sono un bene prezioso, che vogliamo condividere con tutta la comunità di Cervia, che non smetterà di ricordarli.