Involtino primavera (foto di repertorio)

La segnalazione di un consumatore, si attendono ora le analisi del Dna.

Pare essere un pezzo di dito, il residuo trovato all’interno di un involtino primavera da un consumatore di San Lorenzo di Lugo, il quale ha immediatamente avvertito i Carabinieri.

A darne notizia l’Ansa e le altre testate locali.

Per esserne certi è però necessario attendere l’esito delle verifiche messe in atto dalla Procura di Ravenna la quale ha disposto l’analisi del Dna.

Sempre come riporta la stampa locale, l’involtino era stato acquistato in un supermercato di Imola e i carabinieri hanno escluso che nel punto vendita vi fossero altre confezioni dell’alimento alterate; dalle prime informazioni pare che l’involtino sia stato confezionato in Spagna e che, quindi, probabilmente il presunto frammento di dito provenga da lì.