Sacrario dei Martiri a Madonna dell'Albero (foto da Google Maps)
Sacrario dei Martiri a Madonna dell'Albero (foto da Google Maps)

La drammatica strage nazista costò la vita a 56 civili, barbaramente uccisi da truppe tedesche.

Ricorre oggi, venerdì 27 novembre, il 76° anniversario dell’eccidio di Madonna dell’Albero, la drammatica strage nazista avvenuta a pochi chilometri a sud-ovest dalla città di Ravenna, che costò la vita a 56 civili, barbaramente uccisi da truppe tedesche. Erano in prevalenza anziani, donne e bambini in tenera età; ci fu un unico superstite che riuscì a salvarsi, perché era a conoscenza dell’esistenza di una botte interrata nel capanno dove avvenne il massacro più numeroso.

Quest’anno la tradizionale cerimonia commemorativa si svolgerà in forma statica, senza la presenza del pubblico, in ottemperanza ai provvedimenti restrittivi legati all’emergenza sanitaria per la diffusione del virus da Covid-19.

Il programma della giornata prevede alle 10 l’omaggio alla lapide di Don Domenico Turci, presso la parrocchia Madonna dell’Albero in via Cella 99; alle 10.15 avrà luogo la deposizione delle corone in memoria delle 56 vittime della barbarie nazista, al Sacrario dei Martiri in via 56 Martiri.

Alla cerimonia parteciperanno il sindaco e presidente della Provincia di Ravenna Michele de Pascale, il presidente del Consiglio territoriale Ravenna Sud Antonio Mellini e il presidente dell’Anpi provinciale di Ravenna Ivano Artioli. Saranno presenti i gonfaloni di Comune e Provincia di Ravenna.