I Carabinieri della Compagnia di Cervia Milano Marittima, costituita dal Nucleo Operativo e Radiomobile  e 7 Stazioni (Cervia – Milano Marittima, Savio – Castiglione di Ravenna – Campiano – San Pietro In Vincoli – Filetto), nell’anno appena conclusosi è stata impegnata nel contrasto di reati predatori, quali furti e rapine, che sono stati vincolo di un particolare impegno, perché, sia per le modalità di commissione implicitamente “invasive”, sia per la rilevanza statistica continuano ad essere quelli che più incidono negativamente sulla sicurezza percepita” dalle persone. 

Soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, senza  risparmiare energie e concedendo massima disponibilità hanno mostrato vicinanza alla popolazione  e supportato migliaia di richieste d’informazioni, la maggior parte delle quali attinenti alle limitazioni e spostamenti dovuti al lockdown
Nonostante l’impegno richiesto per contrastare la nota esigenza epidemica, nel 2020 hanno arrestato 55persone (per reati contro la persona, il patrimonio e in materia di stupefacenti), sequestrato più di 16 kg di droga – di cui 12,4 kg di cocaina e 3,4  kg di marijuana, ritirato centinaia di patenti di guida, sequestrato decine di autovetture, controllato 26.554 persone e 21.314 mezzi, contestato centinaia di sanzioni connesse al contenimento del contagio da Covid-19. 

Tra le operazioni più significative di contrasto al traffico degli stupefacenti spicca quella conclusa dal N.O.R. nella scorsa estate in territorio cesenaticense, a conclusione della quale sono stati sequestrati più di 11,5 kg di cocaina (pronta per essere smerciata nel territorio della Romagna) e arrestato 2 uomini (un italiano e un albanese).