Uomo in manette (foto di repertorio)

Due uomini con precedenti in manette dopo la segnalazione da parte del personale di un negozio di grande distribuzione di via Faentina a Ravenna

La Polizia di Stato ha arrestato un 60enne piemontese e un 57enne tunisino per il reato di furto aggravato, in concorso.

Nel primo pomeriggio di mercoledì gli agenti della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura di Ravenna sono intervenuti presso il supermercato Penny Market, di via Faentina, dove la responsabile del punto vendita aveva segnalato la presenza di due clienti che erano stati visti prelevare merce dagli scaffali che poi avevano occultato all’interno degli abiti indossati.

Nella circostanza, la tempestiva segnalazione al 112 N.U.E. da parte del personale del negozio, ha permesso ai poliziotti di fermare le due persone segnalate nel momento in cui queste varcavano l’uscita del supermercato.

I due uomini sono stati trovati in possesso di alcuni blister di batterie e confezioni di pesce surgelato, per un valore complessivo di circa 40 euro, occultate nelle tasche interne dei giubbotti che sono state restituite ai responsabili del negozio.

Il 60enne piemontese e il 57enne tunisino, entrambi risultati gravati da precedenti penali per reati contro il patrimonio, sono stati condotti in Questura e dichiarati in stato d’arresto per il reato di furto aggravato in concorso.

Nei confronti dei due indagati è stata applicata la misura pre-cautelare degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.