Gilberto Mengozzi, il pedone che ha perso la vita domenica 7 febbraio in un incidente in viale Marconi a Faenza era molto conosciuto in città

Il pedone 69enne travolto da un’automobile in viale Marconi domenica sera era un volontario

Tantissimi i messaggi per la scomparsa di Gilberto Mengozzi, il pedone falciato da un’automobile condotta da una 29enne di Faenza domenica sera mentre attraversava sulle strisce pedonali viale Marconi. “Siamo sconvolti” raccontano dalla Pubblica Assistenza di Faenza, una delle associazioni per le quali prestava opera di volontariato il 69enne. “Quando abbiamo appreso la notizia siamo rimasti sgomenti non potevamo credere che non avremmo più rivisto Gilberto”. Mengozzi oltre a prestare servizio alla PA era uno degli assistenti civici e prestava la sua opera di volontariato come ‘Nonno vigile’ per regolare il traffico in prossimità delle scuole elementari ma era uno dei volontari che faceva parte della macchina di ‘Passo dopo passo’ l’iniziativa del Comune di Faenza per portare gratuitamente due volte la settimana i faentini a camminare per poter godere di un migliore stile di vita. Sui social della città tantissimi i commenti dedicati a Gilberto e sul suo impegno nel mondo del volontariato. Tra questi anche quello del sindaco Isola che in un post nella sua pagina istituzionale ha scritto: “

Gilberto era una persona che prestava la sua opera a chi ne aveva bisogno, dimostrando, con l’impegno di tutti i giorni, quanto teneva a cuore Faenza e la sua comunità. Siamo addolorati per una così grande perdita e ci stringiamo alla famiglia e ai tanti amici delle associazioni che hanno conosciuto il suo grande cuore”. Gilberto Mengozzi lascia la moglie e due figlie.