Per quattro giorni all’opera il personale del Servizio ambiente e giardini del Settore dei lavori pubblici del Comune

È partita un’operazione di manutenzione estremamente approfondita dei vialetti in terra che corrono al fianco delle piste ciclopedonali di viale dello Stradone. Una decina i giardinieri comunali che, divisi in due squadre, hanno preso a lavorare da due punti differenti del viale. La prima squadra è partita dall’incrocio tra viale dello Stradone e via Giovanni da Oriolo, lato Seminario, proseguendo in direzione di Porta Montanare; l’altra compagine invece è partita dall’Arena Borghesi e si è diretta verso la Prospettiva del Fontanone.  Oggi le squadre si sono spostate sul lato opposto, nei vialetti dal Parco della Rocca fino al parcheggio di Porta Montanara.

Nel corso delle operazioni di questa prima fase, che verrà portata a termine domani, giovedì 18 febbraio, il personale comunale sta, tra l’altro, raccogliendo foglie e alcuni rifiuti, liberando così il terreno di una pesante coltre organica. Il fogliame, smosso attraverso dei soffioni, è poi sollevato e stivato da un mezzo meccanico. Successivamente le foglie, separate dai rifiuti, vengono condotte verso un impianto municipale, che si trova nell’Orto Bertoni dove successivamente verrà trasformato in compost per gli usi e le necessità nelle aree verdi pubbliche della città dallo stesso Servizio ambiente e giardini.

Le operazioni di manutenzione dello splendido viale, uno dei biglietti da visita della città, non si fermano però con l’intervento di questi giorni. Il programma è infatti stato diviso, nel corso dell’anno, in tre fasi. A febbraio i giardinieri portano a compimento questa che la primo momento che consiste nella raccolta delle foglie dei platani cadute tra l’autunno e l’inverno. Nei mesi di maggio e giugno, in due momenti distinti, verranno effettuate altrettante operazioni di sfalcio dell’erba. Infine, a novembre, si lavorerà ancora per falciare erba e rimuovere foglie e altro.