I fiori lasciati davanti alla casa di Ilenia a Faenza
I fiori lasciati davanti alla casa di Ilenia a Faenza

La testimone non ha visto il killer in faccia, ma ha fornito un parziale identikit e sentito le urla e i rumori durante l’omicidio.

Continua il lavoro degli inquirenti sull’omicidio di Ilenia Fabbri, la 46enne trovata morta nella sua abitazione di via Corbara a Faenza dopo che un assassino le ha tolto la vita.

Come riportano i quotidiani in edicola oggi, è proprio la presenza di questo killer, al momento ignoto e a piede libero, che ha spinto il procuratore capo Daniele Barberini a chiedere che l’amica della figlia di Ilenia venisse protetta in quanto l’unica testimone dell’accaduto. La ragazza infatti, nonostante non abbia visto in faccia l’omicida, ha fornito un parziale indentikit dell’uomo e sentito le urla di Ilenia e i rumori che stanno aiutando gli inquirenti a ricostruire la dinamica dell’accaduto.