Si tratta di due marittimi siriani regolarmente assunti, che erano appena sbarcati al porto San Vitale

Nella giornata di mercoledì i Finanzieri della 2a Compagnia della Guardia di Finanza di Ravenna, in collaborazione con personale della Questura di Ravenna – Ufficio Polizia di Frontiera Marittima, hanno individuato e soccorso, presso il porto di Ravenna, due cittadini siriani appena sbarcati, richiedenti asilo.

In particolare, le Fiamme Gialle, durante l’espletamento del quotidiano servizio di vigilanza doganale presso lo scalo portuale hanno individuato due soggetti che si aggiravano tra gli impianti, privi di documenti d’identità. Immediatamente fermati, si accertava che si trattava di due marittimi, regolarmente assunti, scappati durante la notte da una motonave ormeggiata al porto San Vitale.

Appurato che i due non costituivano un pericolo per la sicurezza e avevano intenzione di rimanere a terra per richiedere protezione internazionale, veniva interessata la Questura di Ravenna per la formalizzazione delle richieste di asilo presso gli Uffici amministrativi competenti.

Anche questo intervento testimonia la costante attenzione operativa nel presidiare l’area portuale e la proficua sinergia esistente tra le Forze di Polizia nel rispetto dei rispettivi ambiti di competenza e specializzazione.