Foto di repertorio Shutterstock.com
(Foto Shutterstock.com)

Il termine ultimo scade il 19 marzo

Scade il 19 marzo il termine ultimo per poter presentare la richiesta di contributo per il pagamento dei canoni di locazione nel mercato privato. Si tratta di risorse assegnate ai comuni della provincia di Ravenna dal fondo regionale per l’accesso all’abitazione in locazione.

Potranno richiedere gli aiuti i nuclei familiari con Isee, l’Indicatore della situazione economica, non superiore a 17.154 euro e quelli con Isee non superiore a 35mila euro e che abbaino subìto una perdita o una diminuzione rilevante del reddito a causa dell’emergenza Covid-19; in questo caso possono fare domanda anche gli assegnatari di alloggi Erp.

Le domande ammesse saranno collocate in due graduatorie distrettuali distinte: la prima per i nuclei familiari con Isee tra fino a 17.154; la seconda per i nuclei familiari con Isee fino a 35mila euro che abbiano avuto un calo del reddito a causa del Covid19.

Sono ammessi al contributo i nuclei familiari Isee in possesso dei seguenti requisiti al momento della presentazione della domanda:

  1. cittadinanza italiana; cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea; cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea per gli stranieri che siano muniti di permesso di soggiorno di almeno 1 anno o permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del D. Lgs. N. 286/98 e successive modifiche;
  2. valore Isee ordinario oppure corrente contenuto nell’attestazione emessa dall’Inps nell’anno 2021 non superiore ad € 17.154,00 (graduatoria 1) oppure € 35.000,00 (graduatoria 2). Nel caso non sia disponibile il valore Isee dell’anno 2021 è possibile fare domanda con l’Isee dell’anno 2020;
  3. titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo (con esclusione delle categorie catastali A/1, A/8, A/9) redatto ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e regolarmente registrato (in caso di contratto in corso di registrazione presso l’Agenzia delle Entrate, sono ammessi a contributo i contratti con la relativa imposta pagata) oppure titolarità di un contratto di assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di Cooperativa di abitazione con esclusione della clausola della proprietà differita. La sussistenza delle condizioni deve essere certificata dal rappresentante legale della Cooperativa assegnante.

Il contributo è una somma fissa, pari a tre mensilità del canone, per un importo massimo di 1.500 euro.

È possibile presentare domanda, solo per una delle due graduatorie., esclusivamente in modalità on line, entro il 19 marzo 2021, collegandosi al sito www.acerravenna.it. I cittadini che desiderino ricevere assistenza nella compilazione on line della domanda possono rivolgersi alle organizzazioni sindacali, ai Caf o ad altri soggetti (enti, associazioni, ecc.) di propria fiducia.

“Si tratta di un altro importante supporto per la nostra parte di comunità in questo momento più fragile” spiega l’assessore ai Servizi alla Comunità Davide Agresti. “Un aiuto -continua- che tutela il diritto all’abitazione e che si somma al sostegno alimentare, all’assegno sociale, ed ai servizi dedicati. Tutte misure che abbiamo messo in campo in questi mesi complicati, che ci hanno chiamato a progettare sulle sfide del futuro, senza dimenticarci delle urgenze del presente”.