Darsena di Ravenna (foto di repertorio)
Darsena di Ravenna (foto di repertorio)

La delibera del Consiglio Comunale di ieri

Nella seduta di ieri (per chi volesse vederla http://bit.ly/archivio-sedute-cc ) il consiglio comunale ha approvato la delibera “Rimodulazione del contributo aggiuntivo per opere pubbliche di sostenibilità, previsto dall’articolo 18 delle norme tecniche di attuazione del Poc Darsena”, all’unanimità dei 31 consiglieri presenti.

Ha illustrato la delibera l’assessora all’Urbanistica Federica Del Conte, facendo presente che è stato rimodulato il contributo aggiuntivo (extraonere) per la realizzazione di opere pubbliche di sostenibilità previste dall’articolo 18 delle norme tecniche di attuazione del Poc Darsena; quindi il contributo passa da 75 euro a metro quadro a 26,25 al metro quadro con una riduzione del 65%.

L’assessora Del Conte ha evidenziato che la riduzione dell’importo è stata possibile anche grazie alle politiche attuate in questi anni, tese a sollecitare e ottenere investimenti statali con i quali sono state finanziate opere determinanti  come la realizzazione di una quota consistente di rete fognaria bianca e nera, la passeggiata lungo il Candiano e il cablaggio per la fibra ottica.

Si tratta dunque di un passo importante e di impatto per la promozione di ogni ulteriore azione utile all’attuazione dei comparti già presentati nell’ambito del Poc Darsena oggi scaduto.

La quota dovuta dovrà essere garantita con apposita fideiussione, da prodursi in sede di convenzione PUA con la possibilità di essere svincolata in caso di sopravvenuti finanziamenti pubblici destinati alla realizzazione del medesimo intervento di sostenibilità ambientale cui corrisponde il contributo. L’importo garantito dovrà essere versato dai soggetti attuatori (o dal soggetto garante) all’Amministrazione comunale in occasione dell’approvazione e del finanziamento di un progetto pubblico di bonifica totale o parziale del canale Candiano.

Qualora tale condizione non si verifichi entro il periodo di validità decennale della convenzione urbanistica di PUA, incrementato di ulteriori dieci anni (corrispondenti al periodo utile per l’edificazione dei lotti privati), l’obbligazione giuridica sarà estinta e la garanzia restituita.

Sono intervenuti: Marco Maiolini (gruppo Misto), Lorenzo Margotti (Pd), Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna), Mariella Mantovani (Articolo 1 – Mdp), Daniele Perini (Ama Ravenna), Alberto Ancarani (Forza Italia), Marco Turchetti (Pd).

Il gruppo Misto ha espresso soddisfazione per la riduzione del contributo aggiuntivo, ritenuto oneroso, che gravava sulla riqualificazione della Darsena.

Il gruppo Pd ha manifestato il proprio favore ad una delibera tecnica ma dalla forte connotazione politica, evidenziando il ruolo proattivo che l’azione andrà a svolgere sul rilancio dell’area.

Il gruppo Lista per Ravenna ha affermato di concordare sulla necessità della riduzione di un importo oneroso, ritenendo l’intervento dell’amministrazione tardivo rispetto alle esigenze. 

Il gruppo Articolo 1 – Mdp ha evidenziato i cambiamenti economico-sociali intervenuti nel frattempo e le azioni dell’amministrazione che hanno reso possibile la riduzione.

Il gruppo Ama Ravenna si è complimentato con l’assessora Del Conte per quanto è stato avviato e fatto finora alla Darsena, in un’area non semplice da riqualificare.

Il gruppo Forza Italia ha sottolineato che avrebbe voluto votare il provvedimento almeno dieci anni fa e che quindi non può non trovarsi d’accordo su quanto ha sempre auspicato.