Foto di repertorio shutterstock

Il materiale è stato sequestrato dalla Polizia Locale durante la perquisizione domiciliare

La Polizia Locale di Ravenna – Ufficio Polizia Giudiziaria – ha proceduto all’alba della mattina di ieri, venerdì 5 marzo, su delega della Procura della Repubblica di Ravenna, alla perquisizione domiciliare, presso l’abitazione di un giovane, gravemente indiziato di essere l’autore di oltre 50 imbrattamenti, in varie zone della città.

Le indagini hanno consentito di recuperare all’interno dell’immobile numeroso materiale riconducibile agli imbrattamenti (bombolette spray, disegni, etc), posto sotto sequestro.

Agli agenti che lo stavano perquisendo, il giovane ha dichiarato di aver smesso con gli imbrattamenti da tempo, dopo aver appreso le notizie della scoperta di altri writers, pubblicate, nel corso degli ultimi anni, dagli organi di informazione.