(Shutterstock.com)
(Shutterstock.com)

Per bancarotta fraudolenta

Durante l’udienza tenutasi ieri, 26 marzo, a Roma davanti al gup, sono stati richiesti otto anni di carcere per Giuseppe Musca per la bancarotta fraudolenta della Mpdue. A darne notizia il Corriere Romagna sul quale si legge che sono stati chiesti anche due anni per il figlio Nicola, sei anni per il dirigente romano che fu amministratore e poi liquidatore dell’azienda e, infine, rinvio a giudizio per Susi Ghiselli, la moglie di Giuseppe e socia nell’attività.