(foto di repertorio)
(foto di repertorio)

L’uomo è stato fermato mentre era intento a consumare alcol seduto sul sagrato della cattedrale di piazza della Libertà.

La Polizia di Stato ha arrestato un 22enne cittadino nigeriano per il reato di resistenza, violenza, lesioni a pubblico ufficiale.

L’altra sera agenti della Sezione Volanti del Commissariato di Polizia di Stati di Faenza hanno proceduto all’identificazione di un giovane che era intento a consumare bevande alcoliche seduto sul sagrato della cattedrale di piazza Della Libertà.

Il giovane ha opposto un fermo rifiuto all’identificazione e pertanto è stato condotto negli uffici del Commissariato di Faenza dove, una volta giunto, ha iniziato ad inveire contro i poliziotti che poi colpiva con calci, pugni e morsi, manifestando un accresciuto comportamento violenza in ragione del quale gli agenti hanno dovuto richiedere l’intervento di personale sanitario che ha provveduto a somministrare le adeguate terapie per ricondurre il giovane alla calma al fine di poter rendere possibile la sua identificazione.

Il giovane, identificato per il 22enne nprivo di permesso di soggiorno, al termine delle formalità di legge è stato dichiarato in arresto per i reati di resistenza, violenza, lesioni a pubblico ufficiale e trattenuto nelle camere di sicurezza del Commissariato di Polizia di Stato di Faenza in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida dell’arresto.

Nei suoi confronti gli agenti, che hanno riportato lesioni giudicate guaribili in gg.3 ciascuno, hanno proceduto anche alla contestazione dell’ubriachezza e del mancato rispetto delle disposizioni in materia di contenimento del contagio da COVID-19.