Il giardino di Ilenia a Faenza

In memoria della 46enne uccisa a febbraio: un’area verde contro la violenza di genere

Questo pomeriggio, in via Corbara, si è tenuto un breve momento per presentare il riassetto della piccola area verde dedicata a Ilenia Fabbri, la giovane donna vittima di femminicidio a febbraio di quest’anno.   

A distanza di qualche settimana dal gravissimo fatto di sangue che ha sconvolto la comunità faentina, al Comune di Faenza è arrivata richiesta, da parte di un’amica di Ilenia, di poter dipingere di rosso una panchina in suo ricordo per sensibilizzare la comunità sulla piaga della violenza nei confronti delle donne. Da questa prima azione, per volontà del compagno di Ilenia Fabbri, Stefano Tabanelli, è nata, in modo spontaneo, una rete di persone che hanno proposto all’amministrazione comunale manfreda di potersi occupare della piccola area verde che si trova poco distante dall’abitazione di Ilenia.

La richiesta è stata accolta e, dopo aver sottoscritto un ‘Patto di collaborazione’, l’amministrazione ha concesso l’autorizzazione a effettuare alcune piantumazioni di nuovi alberi e la risistemazione del giardino.

Per alcuni giorni, con la supervisione del ‘Servizio ambiente, giardini e decoro urbano’ del Settore dei Lavori Pubblici del Comune di Faenza, Tabanelli assieme a tanti altri volontari che hanno aderito, una cinquantina in tutto, hanno messo mano al parchetto, sfalciando l’erba e piantumando alcuni alberi: un melograno e una quercia da sughero, pianta amata da Ilenia. Queste piante faranno da cornice alla panchina rossa che è stata risistemata dalla faentina dalla quale è partita l’iniziativa e sul selciato, state installate, donate da un’artista faentina, un paio di scarpette in ceramica rossa, anche queste, simbolo della lotta alla violenza di genere.  

“L’area verde -hanno detto i promotori dell’iniziativa- è stata ribattezzata ‘Il giardino di Ilenia’, per ricordare la terribile vicenda di Ilenia ma è dedicata a tutte le donne che subiscono ogni giorno violenza fisica e psicologica”.

“Con grande piacere -sottolinea l’assessora Barzaglia- abbiamo accolto la richiesta del compagno e degli amici di Ilenia di occuparsi di questo giardino. In quell’area non celebriamo simbolicamente solo la memoria ma rinnoviamo anche l’impegno contro ogni discriminazione e violenza di genere. Ci piace pensarlo come uno spazio dove gli amici e gli affetti di Ilenia possano pensare a lei ricordandola tra gli alberi e le piante che più amava e allo stesso momento vogliamo auspicare che qualsiasi donna vittima di violenza trovi in questo spazio la forza per chiedere aiuto”.

La cerimonia è stata svolta in forma strettamente riservata sia per l’emergenza sanitaria ma anche per volontà dei promotori dell’iniziativa. Oltre al compagno e alla figlia di Ilenia, Arianna, al breve momento di questo pomeriggio sono intervenuti il sindaco di Faenza, Massimo Isola, l’assessora alle pari opportunità, Milena Barzaglia, in rappresentanza della Regione la consigliera Manuela Rontini e don Francesco Cavina che ha benedetto ‘Il giardino di Ilenia’.