La nostra regione, così come Piemonte, Toscana, Lombardia, Calabria e Friuli, dal 12 aprile abbandona la zona rossa. L’indice Rt nazionale scende a 0,92 (in E-R circa 0,80)

È ormai stato ufficializzato nel pomeriggio di ieri, venerdì 9 aprile, dal Ministero della Salute, il ritorno dell’Emilia-Romagna in zona arancione, con minori restrizioni rispetto alla situazione attuale, a partire da lunedì 12. La notizia è riportata dai principali quotidiani nazionali e dall’agenzia Ansa. Con la nostra regione abbandonano la fascia rossa anche Piemonte, Toscana, Lombardia, Calabria e Friuli.

Il presidente del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, aveva già confermato ieri mattina a Sky TG24 che “l’indice Rt è in miglioramento, e alcune Regioni passeranno in zona arancione”. L’Rt nazionale scende infatti a 0,92 (settimana scorsa era 0,96), mentre quello emiliano-romagnolo si attesta attorno a 0,80, come anticipato dal Presidente Stefano Bonaccini nei giorni scorsi.

Da lunedì quindi negozi nuovamente aperti, insieme a parrucchieri ed estetisti, mentre rimane la chiusura per i bar e i ristoranti. Torneranno inoltre in classe anche gli alunni di seconda e terza media, e delle superiori, ma in presenza al 50%.