Il Tribunale di Bologna (Fotokon Shutterstock.com)

Nominato un amministratore giudiziale. La società è quotata in Borsa e occupa circa 700 lavoratori

È stata disposta dal Tribunale di Bologna, sezione imprese, la revoca del cda di Sirio S.p.A., colosso ravennate della ristorazione, quotato in Borsa, che comprende oltre 80 punti vendita in tutta Italia, occupando circa 700 lavoratori.

Secondo quanto riportato dai principali quotidiani locali odierni, i giudici avrebbero rilevato “gravi irregolarità” nella gestione, accogliendo il ricorso presentato dal Collegio Sindacale. All’interno del provvedimento emesso dal Tribunale viene anche nominato un amministratore giudiziale, Fausto Maroncelli, per verificare la situazione contabile e finanziaria della società.