(Foto shutterstock.com)

L’intervento dei Carabinieri che hanno bloccato il ragazzo, il quale non si era rassegnato alla fine della relazione

I Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima hanno arrestato un giovane ravennate per stalking.

In particolare, il ragazzo non si rassegnava al termine della relazione sentimentale con una sua coetanea. Per tale motivo continuava a inviarle messaggi, anche sui suoi profili social, e a chiamarla.

L’arrestato, riportano le Forze dell’Ordine, più volte aveva manifestato la sua perturbante gelosia tradottasi in minacce rivolte alla sua ex-fidanzata. Nello specifico le aveva chiesto di non frequentare nessuno e di non postare altre foto su instagram. Era arrivato inoltre a controllarle il numero dei contatti memorizzati nel telefono. Infine, le aveva promesso che le avrebbe sfigurato il viso con del liquido.

Mercoledì mattina l’epilogo. Il ragazzo si era recato a scuola ma ad aspettarlo c’erano i Carabinieri dell’aliquota radiomobile che lo hanno arrestato.

Tradotto in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione l’indagato, in sede di convalida, ha ammesso gli addebiti contestatigli. Il giudice ravennate, al termine dell’udienza, ha disposto nei suoi confronti l’applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima.