(foto di repertorio)

Continua l’azione dell’Arma per prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti

I Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima, durante i servizi svolti per il controllo del territorio lo scorso fine settimana, hanno arrestato due persone per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, nel corso dei controlli predisposti al fine di prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel litorale cervese, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno tratto in arresto un forlivese in trasferta nel comune di Cervia per l’acquisto di sostanze stupefacenti. In particolare i militari accortisi della presenza anomala sul territorio del trentenne lo hanno controllato e sottoposto a perquisizione personale. Dall’ispezione sono emersi due grammi di cocaina suddivisa in dosi. A quel punto i militari hanno proceduto alla perquisizione domiciliare ove hanno rinvenuto 1 grammo di eroina e un bilancino di precisione. Arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Compagnia sino all’udienza dinanzi al giudice ravennate, il giovane dopo la convalida dell’arresto è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione giornaliera alla Stazione Carabinieri

Sempre nell’ambito del contrasto al fenomeno del traffico di sostanze psicotrope i Carabinieri della Stazione di Savio hanno arrestato un giovane trentacinquenne, poiché trovato in possesso di 170 grammi di marijuana e 25 piante della stessa sostanza. Nello specifico i militari hanno proceduto a perquisire l’abitazione del ravennate trovando oltre al suddetto materiale anche delle lampade alogene probabilmente utilizzate per la crescita “in house” della marijuana. Anche il giovane spacciatore è stato arrestato e trattenuto presso queste camere di sicurezza. L’arrestato è stato convalidato dal giudice ravennate.